Questa è l’acqua

More about Questa è l'acqua
di David Foster Wallace

“Questa è l’acqua” l’avevo già letto; ma mi mancavano tutti gli altri racconti.

Ecco perché da quasi un anno sbaglio puntualmente il nome del mio antidepressivo se non guardo bene l’etichetta: l’ho chiamato “Trillafon” anziché “Tofranil”, perchè “Trillafon” è più trillante e elettrico, e somiglia più a com’è abitarci. Immagino che ad avere lo scilinguagnolo di May direi che “il pianeta Trillafon è caratterizzato semplicemente da uno stile di vita più elettrico”.

Lei aspettò il sorgere del sole e Solomon, e fece quello che sempre si fa quando si aspetta. Ricordò.

Ho sempre cercato di evitare di parlare con le ragazze carine, perché le ragazze carine hanno un effetto deleterio su di me nel senso che ogni parte del mio cervello si chiude fuorché la parte che dice cose di una stupidità incredibile e la parte consapevole che dico cose di una stupidità incredibile.

[…] e voi cominciate a pensare a questa situazione veramente atroce e vi dite: – Mannaggia, come cavolo è riuscita la Cosa Brutta a fare questo? – Ci pensate su, ci pensate davvero bene perché è nel vostro interesse, e poi tutt’a un tratto avete come un’intuizione… la Cosa Brutta riesce a farvi questo perché voi siete la Cosa Brutta. Nient’altro: nessuna infezione batteriologica né colpi di spranga o di martello in testa quando eravate piccoli, né scuse d’altro genere; voi siete la malattia. La malattia vi definisce, specie dopo che è passato qualche tempo.

Ora se chiedi al ragazzo quanto fa 2+2, lui ti risponderà tutto fuorché 4. Perciò ok, non mi fraintendete, non è un oracolo che vado cercando, lui si sbaglia ancora. Ma: è infallibile? Perché si tratta di arrivare esattamente a 4 a partire magari da 6, o da 19, o da 3000, o da tutte-le-risposte-fuorché-4 che ti darà sempre ora. Capito? Mica è tanto fantastico, ora. Prima lui sapeva dare un nome al tutto-fuorché, sapeva dire tutto-fuorché 4, Mr Diggs, basta che si tiene alla larga dal 4. Ora magari dice 16, o 19. Ora può dire tutto fuorché 4, ma non dice Tutto Fuorché 4.

disse di aver guardato fuori dalla finestra con le imposte chiuse mentre i capitani dell’industria e degli investimenti si turavano il naso buttandosi dalle loro tane lungo tutto il canyon grigio di Wall Street. Piovevano bancari in panciotto blu e capitani d’industria. L’aria era satura di sagome ben vestite che cadevano a piombo. Era stato un giorno seminale. Magritte aveva dipinto le sagome che cadevano a piombo. Un certo Rorschach aveva ceoncepito il test di Rorschach nel suo studiolo di analista che affacciava sul marciapiede.

Non puoi permettere a quelle persone di tenere un’elezione e poi prendere e eleggere qualcosa che significa basta con le elezioni. Puoi farle votare per dire basta al voto? Puoi avallare la loro libertà di parola per intimare il silenzio?

Un Barry strabico viene trascinato da uno specialista all’altro. Per sei mesi binari, pieni di verità e smentite, Dingle sterza, sbarella e sbatte procedendo lungo il raddoppiato sistema di peccato e punizione di cui è lui stesso l’arteficce.
[…] Il sollievo è ottenuto a caro prezzo: gli occhiali funzionano, uniscono, ma ora al Barry occhialuto gli oggetti sembrano due volte più lontani di quanto in realtà non siano. Più piccoli, più distanti. Perciò per la bellezza di vent’anni Dingle ha scelto in ogni istante tra la doppiezza e la distanza, tra il fatto che per lui ci sia esattamente il doppio o esattamente la metà di quanto esiste nella realtà.

Northamtpon Anti-Nuclear And Non Aligned Nations’ And Neighbors’ Alliance (NANANANANA)

Le seguenti coppie si aggrovigliarono nelle ore piccole di questa notte di inizio giugno: Myrnaloy Trask e Don Megala; Barry Dingle e l’amore di Barry Dingle.



Scrivi un commento



» Torna al Blog «




English Translation