L’uomo stocastico

More about L'uomo stocastico
di Robert Silverberg

Il libro che ho impiegato meno tempo a leggere: 1 giorno.

Il vero stocastico impara da solo a osservare ciò che al Centro per i processi stocastici abbiamo finito per nominare Intervallo di Bernoulli, cioè la pausa in cui chiediamo a noi stessi: “Possiedo dati sufficienti per trarne una conclusione valida?”.

Dal fiuto, all’analisi statistica previsionale di grandi quantità di dati, alla chiaroveggenza pura: il percorso intrapreso da Lew Nichols nell’ossessione di portare alla presidenza Paul Quinn, e trovarsi ad entrare, anche se dalla porta di servizio, alla Casa Bianca. Un’ossessione che diventerà un incubo, quando Lew incontrerà chi è un passo avanti, e lo è da così tanto tempo da aver smesso di far ricorso al libero arbitrio per decidere cosa fare domani.

Le cose che gli dicevo erano, naturalmente, inutili, perché io le conoscevo già; ma ciò che gli avrei detto da qui a un mese poteva essermi d’aiuto oggi.

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 votes, average: 3,00 out of 5)
Loading...

3 Commenti a “L’uomo stocastico”

  1. accapi scrive:

    nei hai di interessi però
    ciao
    h.p.

  2. Patrizio scrive:

    ma quali interessi; si chiamano perdite di tempo

  3. mari scrive:

    Arriverà il giorno allora che andrai alla ricerca del tempo perduto:)
    Interessante questo libro. Il termine stocastico in econometria mi ha sempre affascinato.

Scrivi un commento



» Torna al Blog «




English Translation