Se una cosa può andare storta…

…lo farà nel peggior momento possibile.

Il 13 agosto e il 24 dicembre sono i 2 giorni dell’anno in cui sistematicamente mi si rompe qualcosa: trasformatore del pc, scaldabagno, telefono, macchina, eccetera. Ovviamente per una settimana da quel giorno sono tutti chiusi, oppure sono tutti aperti ma irraggiungibili per il traffico. A volte l’universo, che di infinito a quanto pare ha solo l’ironia, decide però di anticipare di qualche giorno: l’11 agosto, ore 19.40. Tanto è sabato!



10 Commenti a “Se una cosa può andare storta…”

  1. SP scrive:

    Ma l’ingegnere che è in te, l’economista che è in te (e l’altra cosa che è in te) prevalgono sulle brute forze dell’universo.

  2. Patrizio scrive:

    Mi stai adulando perché vorresti mang… mord… szorbidare il gelato. E’ finito. L’ho szorbidato tutto io.

  3. silvia scrive:

    Come ti capisco…
    io e Murphy non andiamo minimamente d’accordo 🙁

  4. Tata scrive:

    Tieni duro Patrì!!!

    😀

    Tata

  5. AmaraMalaMela scrive:

    te ne dico una migliore: ieri 14 agosto mi è venuto mal di denti. considera che oggi è 15 agosto, che il mio dentista starà a prendersi il sole su una qualche isola del pacifico, che non tornerà prima di sabato, che poi dopo sabato c’è la domenica, che se anche tornasse io DOMANI MATTINA DEVO PARTIRE e starò via per dieci lunghissimi giorni. ora tu capisci che con il trasformatore rotto, la macchina guasta, lo scaldabagno fuori uso etc etc si può anche stare, ma il mal di denti come cacchio lo faccio a sopportare?

    ah, per la cronaca, è la seconda volta che mi viene mal di denti in vita mia.. quando si dice la fortuna..

  6. Patrizio scrive:

    hai ragione. Non ti dispiace se rido per le disgrazie altrui, in questo caso le tue?

  7. AmaraMalaMela scrive:

    figurati, fai fai. ormai sono talmente concentrata nell’esorcizzare la mia sfortuna che neanche ci faccio caso.

    (ricorda però che ride bene chi ride ultimo.)
    🙂

  8. Fluobata scrive:

    Per il mal di denti consiglio la grappa: generalmente anestetizza, tutt’al più rimbambisce per un po’ e distrae dal mal di denti (perlomeno io facevo così)…
    Ad ogni modo ammazza che sfortuna!!

  9. AmaraMalaMela scrive:

    Fluobata ti ringrazio di cuore, ma a dire il vero sono andata già di cointreau, è che la grappa non mi piace.
    ad ogni modo un giorno scriverò un libro, non so, qualcosa del tipo “mille e una sfiga” o “20’000 e più sfortune”, ma, visto il mio propendere alle catastrofi, sono sicura che qualcosa andrà storto.

  10. Patrizio scrive:

    secondo me già il titolo è storto. Hai ignorato infatti la natura dinamica dei problemi: non sono enumerabili. Se dici 1000 e cominci a elencarli, nel frattempo se ne sono generati altri nei punti più inaspettati, e comunque non saranno più 1000. Se poi dici 20’000 non ti dico.

Scrivi un commento



» Torna al Blog «




English Translation