Le grandi storie della fantascienza 9 (1947)

More about Le grandi storie della fantascienza - Vol. 09 (1947)
curato da Martin Greenberg, Isaac Asimov

Che dire, ottima annata:

  • IL PICCOLO ROBOT SMARRITO (Isaac Asimov)
  • I FIGLI DI DOMANI (Poul Anderson)
  • GIOCO DA BAMBINI (William Tenn)
  • MOLTE VOLTE, RIPETUTAMENTE (H. Beam Piper)
  • TINY E IL MOSTRO (Theodore Sturgeon)
  • D COME DIAMOCI DENTRO (T.L. Sherred)
  • LETTERA A ELLEN (Chan Davis)
  • LA STATUETTA (Edward Grendon)
  • A MANI INCROCIATE (Jack Williamson)
  • I FUOCHI DENTRO (Arthur C. Clarke)
  • ORA ZERO (Ray Bradbury)
  • MODELLISTA (Eric Frank Russell)
  • ESCE IL PROFESSORE (Lewis Padgett)
  • IL TUONO E LE ROSE (Theodore Sturgeon)

In Gioco da Bambini, una cassetta degli attrezzi per riprodurre esseri umani viene misteriosamente recapitata a Sam. Riprodurre Sam sarà un buon terreno di prova per poter poi riprodurre Tina? Basta seguire le istruzioni.

In Tiny e il Mostro, un cane speciale spiegherà come aggiustare qualcosa di molto grosso.

Io so soltanto quello che ho letto nelle tue lettere, tesoro, e non ti ho mai visto finora citare qualcuno paragrafo per paragrafo, salvo quel vecchio furfante di Nowland, e quello riguardava la duttilità, la permeabilità e i punti di fusione… la metallurgia! Una ragazza come te che perde tempo col molibdeno e il duralluminio invece che con le speranze e i battiti del cuore!

In D come DIAMOCI DENTRO, una macchina che fa vedere nel tempo viene utilizzata per riprendere film molto realistici. L’intento sarebbe far vedere cos’è la guerra.

E’ assai facile avere una coscienza quando ce la possiamo permettere. Quando m’infilai gli occhiali rosa, metà della mia battaglia era conclusa. Credo che sia stato all’incirca all’epoca di “Fiamme sulla Francia”.

In La Statuetta, un secondario effetto collaterale della bomba atomica su Hiroshima porterà un nuovo futuro. Si sta ovviamente parlando di scarafaggi.

In A Mani Incrociate, si scopre che non c’è stato solo Asimov a parlare di robot.

In Lettera a Ellen, un bravo ragazzo ritiene proprio necessario raccontare tutto a sua moglie prima di chiederle la mano.

Ne I Fuochi Dentro, Arthur mostra all’umanità come si scrive un racconto con un solo protagonista. Beh, uno solo senza considerare un irriverente macao di nome Laura. I due sono sperduti senza carburante in un pianeta in cui, apparentemente, una strana forma di vita non molto senziente sta archiviando un po’ di cose.

“Scarabeus Anderii”, dichiarò Steve, con cupa soddisfazione. “Si gli dò il mio nome… anche se nessuno lo saprà mai”.
“Non darti arie!” urlò Laura, con una voce rauca importata direttamente da Aberdeen. “Non darti arie! Piantala di blaterare, donnicciola! Mi fai sentir male alle penne.”

In Esce il Professore, un’assurda famiglia di mutanti decide di vivere per secoli nell’anonimato, in paesi sperduti e nell’ignoranza più totale. Povero piccolo Sam, costretto a vivere in un serbatoio. Altrimenti si sente tanto male.



Scrivi un commento



» Torna al Blog «




English Translation