VALIS

More about Valis
di Philip K. Dick

– Il giorno del giudizio, quando sarò chiamato davanti al grande giudice, io gli dirò: “Aspetta un momento”, e tirerò fuori il mio gatto morto da sotto la giacca. “Come me lo spieghi questo?” gli chiederò.
Ormai, diceva Kevin, il gatto sarebbe stato rigido come un tegame per friggere, e lui l’avrebbe tenuto per il manico, cioè per la coda, in attesa di una risposta soddisfacente.

Nei termini delle nostre perpetue dispute teologiche (suscitate dal supposto incontro di Fat con la divinità), le due proposizioni che si annullano a vicenda si possono sintetizzare così:
1) Dio non esiste.
2) E comunque è stupido.

PARSIFAL: Mi muovo solo di poco, eppure già mi sembra di essere andato lontano
GURNEMANZ: Vedi, figliolo mio, qui il tempo si tramuta in spazio.

Se accettate la possibilità di un’entità divina, non potete negarle il potere dell’autosvelamento. Il vero problema non è: perché teofanie? ma: perché non ce ne sono di più?

Ogni conoscenza ci giunge o attraverso i sensi, ed è chiamata conoscenza empirica; oppure sorge nella tua testa, e si chiama a priori.

Certi biologi e specialisti hanno avanzato l’ipotesi che possano esistere forme più alte di mimetismo, dal momento che le forme inferiori (vale a dire forme che ingannano quelli che devono essere ingannati, ma non noi) sono state trovate in tutto il mondo.

Sherri, perché non tagli tutte le parti della Bibbia con cui sei d’accordo e le incolli insieme? Così non dovrai preoccuparti per il resto.

La realtà è quello che quando uno smette di crederci non sparisce.

29. Noi non siamo caduti a causa di un errore morale; siamo caduti a causa di un errore intellettuale: quello di assumere il mondo fenomenico come reale. Perciò siamo moralmente innocenti. E’ l’Impero, nelle sue varie forme mascherate, che ci dice che abbiamo peccato. “L’Impero non è mai cessato.”

30. Il mondo fenomenico non esiste; è un’ipostasi delle informazioni elaborate dalla Mente.

Memoria filogenetica, la memoria della specie. Non la mia memoria, la memoria ontogenetica. “L’ontogenesi ricapitola la filogenesi”, come si dice. L’individuo contiene la storia dell’intera razza, fino alle sue origini.

– E’ Kevin che si è rovinato. Tirerà fuori quel suo maledetto gatto da sotto la giacca il Giorno del Giudizio, e tutti si metteranno a ridere di lui come lui ride di noi. E’ questo che si merita: un Giudice Supremo esattamente uguale a lui.
– Non è una cattiva idea ideologica, trovarsi di fronte sé stessi.

Mi immagino Richard Wagner alla porta del Paradiso. “Dovete lasciarmi entrare” dice. “Io ho scritto il Parsifal. Parla del Graal, di Cristo, della sofferenza, della pietà e della guarigione. Giusto?” e quelli rispondono: “Sì, l’abbiamo letto, e non ha senso”. SLAM

Una fede messa a dura prova dalla scoperta che l’entità in cui si crede esiste veramente… il paradosso della religiosità.

Non sei riuscito a riempire il vuoto con la realtà, così l’hai riempito con la fantasia.



Scrivi un commento



» Torna al Blog «




English Translation