Della segnaletica

Odio profondamente le persone addette alla dislocazione della segnaletica stradale.

A partire dai cartelli elettronici. Una grandiosa invenzione (ingegneristica). Ma come viene usata? Chi è che ci scrive i messaggi? Qualcuno che non capisce che l’informazione trasmessa da un messaggio del tipo “ATTENZIONE: traffico lungo la strada X” è completamente nulla se il messaggio stesso viene mostrato quando ormai non ci sono più modi per evitare quella strada; un altro esempio è la segnaletica ZTL: l’inesperto scopre l’esistenza dei varchi quando ormai non è più possibile fare manovra per tornare indietro. Sostanzialmente i cartelli elettronici di Roma non forniscono nessuna informazione. Ai fini pratici sarebbe più utile scriverci semplicemente l’ora e le previsioni meteo.

Oggi tuttavia ho vissuto un’esperienza sconvolgente con la segnaletica ordinaria. C’è una strada lunga vari chilometri, alla cui fine c’è un passaggio ferroviario. Moltissima gente fa quella strada unicamente per arrivare alla stazione o attraversare il passaggio. Oggi il passaggio era chiuso e barricato per lavori; ma non c’era un cartello all’inizio della strada per indicare questo fatto, no. Era davanti al blocco. E su questo blocco non c’era indicata una possibile strada alternativa, no. C’era scritto: ATTENZIONE! STRADA CHIUSA. Qual è il contenuto informativo di un simile messaggio, posto davanti a un blocco che neanche un carro armato riuscirebbe a oltrepassare?

Un altro dubbio riguarda la sanità mentale di colui che ha posizionato dei foglietti con indicazioni stradali che teoricamente avrebbero dovuto portare alla mia meta, ma… beh, vedete voi dove mi hanno portato.

Strada alternativa

Segnaletica stradale Non sembra la strada giusta



1 Commento a “Della segnaletica”

  1. Lorella scrive:

    Ho fatto la tesi sulla segnaletica! 🙂 e ho visto certi obbrobri nei libri che ho sfogliato e nella vita reale da mettersi le mani nei capelli. Ora che ne ho un pò più di consapevolezza è ancora peggio, vado in giro e, guardandomi attorno, trovo sempre qualcosa di disastroso! E sono d’accordissimo sugli ZTL!

Scrivi un commento



» Torna al Blog «




English Translation