« Torna al Blog

Risultato della ricerca per il tag selezionato:

Stella doppia

sabato 25 dicembre 2010

di Robert A. Heinlein La storia di un attore squattrinato, che per una vaga somiglianza fisica con un importante uomo politico, e per le sue geniali capacità interpretative, viene preso per fargli da sostituto temporaneo, da controfigura, a seguito di un rapimento. …qui potrai trovare le notizie che vorrebbe poter ricordare se la sua memoria […][...] → Continua a leggere

Un cactus snob? Chi volevo prendere in giro?

sabato 3 luglio 2010

Tastiera nuova, stesso libro. Decisi di disegnare il cactus, poiché disegnare una cosa ti costringe a prestarvi molta attenzione. Inoltre, non avrei provato tanto imbarazzo se qualcuno mi avesse incontrato mentre stavo seduto lì a disegnare il cactus. Lo disegnai una dozzina di volte. Scoprii molte cose. Il cactus era ai margini della civiltà. Il […][...] → Continua a leggere

Perle di saggezza fotografica

giovedì 4 marzo 2010

SCATTARE E CESTINARE, SCATTARE E CESTINARE. E POI CESTINARE ANCORA. NEL DUBBIO… CESTINARE (cit.)[...] → Continua a leggere

Il Colore della Magia

martedì 13 ottobre 2009

Il Colore della Magia (The Colour of Magic) Terry Pratchett Era l’ottarino, il colore della magia. Era vivo risplendente vibrante ed era l’indiscusso pigmento dell’immaginazione perché, ovunque apparisse, stava a significare che la semplice materia era serva dei poteri della mente magica. Era l’incantamento stesso. Quant’era che lo volevo leggere! E’ da quando sono piccolo […][...] → Continua a leggere

quondam phone

venerdì 7 agosto 2009

“Chi non resta sbalordito dalla meccanica quantistica evidentemente non la capisce” Niels Bohr, 1927 “Nessuno capisce la meccanica quantistica” Richard Feynman, 1967[...] → Continua a leggere

Notturno

domenica 15 marzo 2009

Beh ora ho capito. Non sto diventando stupido, vecchio, o incapace. E non sono uno a cui servono ore per addormentarsi. Semplicemente il mio orario interno è sballato. Di giorno dormo in piedi. Di notte sono iperattivo. Per questo dico sempre che per me le 14 sono l’alba. Per questo il pomeriggio ci metto 5 […][...] → Continua a leggere

400 anni di saggezza

domenica 25 maggio 2008

“Devi cercare di strisciare come un verme in tutte le cose che fai” Valnuke: la frase andava avanti dicendo che i vermi Valnuke: anche se cadono nn si fanno niente Valnuke: quindi non rischiano Valnuke: e poi sono viscidi si, ma ottengono tutto quello che vogliono dalla vita Valnuke: col viscidume[...] → Continua a leggere

Non per essere cattivo, ma…

venerdì 23 maggio 2008

Non è forse vero che le peggiori offese sono sempre affiancate da cose come “senza offesa, ma…”, “non per essere cattivo, ma…”?   Anonimo: RAGAZZI MA SUO FRATELLO SEMBRA UN COGLIONE (SENZA OFFESA) Valnuke: ma come si fa a essere così puttane Valnuke: senza offesa Valnuke: ma che razza di cagna si fa scopare da un […][...] → Continua a leggere

P.A. (Problemi Altrui)

mercoledì 23 aprile 2008

Il male è che persino la domanda è diventata pleonastica, non essendoci il ramo “Si”.   Dr. Fry: P.A. sta anche per pubblica amministrazione.[...] → Continua a leggere

Todo list

venerdì 11 aprile 2008

Spongebob: What are you doing? Patrick: Nothing. I just finished.[...] → Continua a leggere

Follia per Sette Clan

sabato 29 marzo 2008

Ovvero una spy-story che si svolge parallelamente alla normale vita di sette clan di individui completamente fuori di cervello, usciti direttamente da un manicomio e lasciati in isolamento su una luna. “Li avete isolati e avete voluto aspettare 25 anni per vedere a cosa sarebbero arrivati nel campo delle armi?” Tutti i bambini dei Clan […][...] → Continua a leggere

Se ne va anche l’ultimo dei “big three”: Arthur C. Clarke

giovedì 20 marzo 2008

“Ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia.” – Arthur C. Clarke Dopo Robert A. Heinlein (1907-1988) e Isaac Asimov (1920?-1992) se ne va anche Arthur Charles Clarke (1917 – 19 marzo 2008), l’ultimo dei Tre Grandi autori della fantascienza dello scorso secolo. Clarke è famoso in tutto il mondo per aver scritto il romanzo […][...] → Continua a leggere

Random quotes of the day

venerdì 1 febbraio 2008
Tags:

“…non li poteva inseguire perchè era alla guida di un camion con container che è impilabile sulle navi cargo, ma non permette la guida sportiva” “…i clienti non accettano più di scaricare dai container marittimi [impilabili sulle navi cargo] perchè vogliono casse che si aprono sopra, di lato, dietro”[...] → Continua a leggere

L’investigatore olistico Dirk Gently

mercoledì 28 novembre 2007

“If it looks like a duck, and quacks like a duck, we have at least to consider the possibility that we have a small aquatic bird of the family Anatidae on hour hands.” Era un po’ che non leggevo un libro di Douglas Adams. Dirk Gently (il cui vero nome è Svlad Cjelli) è un […][...] → Continua a leggere

Ma gli androidi sognano pecore elettriche?

venerdì 2 novembre 2007

Uno che è vissuto due decenni con il mito di Blade Runner non può che immaginare che Rick Deckard sia in realtà Harrison Ford. E i suoi pensieri non può che immaginarli con la sua voce (originale o tradotta). Ma trovarsi, già dopo poche righe, di fronte a un’opera così radicalmente diversa dal film lascia un po’ il […][...] → Continua a leggere

Shining di Trevi

venerdì 19 ottobre 2007

Sperando che non siano rimaste macchiate o danneggiate le strutture in marmo, tralasciando che l’autore è probabilmente un idiota di prima categoria, come tutti i vandali, e ignorando completamente lo scopo della vicenda (del resto la politica, gli ideali e tutto quanto sono morti, non serve la psicostoria per capire che la società è destinata […][...] → Continua a leggere

The Far Side of the Moon

mercoledì 17 ottobre 2007

Ultimamente non riesco a trovare parcheggio con l’auto. Giro anche mezz’ora prima di trovare un buco. Che è sempre irrimediabilmente lontanissimo. And if there is no room upon the hill And if your head explodes with dark forbodings too Ill see park you on the dark side of the moon[...] → Continua a leggere

Mindscan

domenica 30 settembre 2007

In filosofia esiste il concetto di “zombie“. […] Uno zombie non è una persona, sebbene agisca in modo perfettamente simile a quello di una persona. […] Lo zombie è responsabile della maggior parte delle cose che diciamo. Incredibile come abbia potuto ritrovare, in questo romanzo hard sci-fi di Robert J. Sawyer, moltissimi pensieri astratti su cui […][...] → Continua a leggere

La signora Dalloway

domenica 23 settembre 2007

Neanche questo mi è sembrato un libro di fantascienza – hey mie muse e consigliere, a me piace la SF! Leggere un libro ambientato nell’Inghilterra degli anni ’20 fa un certo effetto dopo averne letto un altro ambientato nella stessa identica zona ma nel 1700. Tra le altre cose mi ha delineato nella mente un arco che […][...] → Continua a leggere

L’uomo che ride

domenica 16 settembre 2007

Fun, come cant e humour, è un termine intraducibile. Il fun sta alla farsa come il pepe al sale. Entrare in una casa, sfasciarvi uno specchio costoso, sfregiare i ritratti di famiglia, avvelenare il cane, mettere un gatto nella voliera, tutto questo si chiama “dare uno spettacolo di fun”. Comunicare una falsa cattiva notizia per […][...] → Continua a leggere


English Translation