The Hole in 3D



di Joe Dante

con Teri Polo, Chris Massoglia

UNA BOIATA PAZZESCA! In 3D.

Si è ipotizzato che questa tipologia di film venga generata automaticamente a partire da un sottoinsieme di un ricco pool di cliché. Ecco un parziale elenco dei generanti scovati insieme a L:

  1. Clown
  2. Cane che abbaia in prossimità del Male
  3. Materializzazione delle paure
  4. Famiglia che trasloca in un’altra città
  5. Ragazzo che con suddetto trasloco conosce vicina fighetta
  6. Festa in piscina con suddetta ragazza
  7. Figli che subiscono violenze dal padre
  8. Persone che cadono nel vuoto del Male con evidenti problemi di rendering
  9. Autocitazioni del regista (libro di Dante…)
  10. Finale in cui si mostra che non è tutto finito
  11. Bambina morta che ritorna
  12. Posto in cui non andare e in cui alla fine tutti vanno

A parte il film… è normale incontrare gente a Roma Est? Io di solito non incontro mai nessuno, ma lì ho incontrato addirittura:

  • 1 conoscente
  • 1 collega
  • 1 barbiere
  • 1 persona di cui ho dimenticato il motivo per cui la conosco


1 Commento a “The Hole in 3D”

  1. stanlaurel scrive:

    è tanto che non vado al cinema, non mi sto perdendo niente a quanto pare. Meglio così.

    Salute, Stan

Scrivi un commento



» Torna al Blog «




English Translation