La Baguette

Avevo fame, e camminavo nei pressi di via del Corso, quando “La Baguette” è improvvisamente apparsa davanti ai miei occhi. Si è materializzata nel punto in cui prima stava “Le Pain Quotidien” (il pain francese, non il pain inglese). O forse, più probabilmente, ha aperto lì accanto.

Locazione: Via Tomacelli 22 (Roma – Via del Corso)
Importo: 14 euro a persona (piatto del giorno + bibita)
Compagni di viaggio: Babla, traffico

E’ un ristorante / pizzeria / panetteria (brunch sabato e domenica) in cui si mangiano, principalmente, insalate di vario tipo, tutte comunque caratterizzate dal comune denominatore “ENORMI”. Il menù prevede anche alcuni altri arzigogolati piattini a base di pane (fatto in casa ovviamente – buono quello con le noci!), salumi e formaggi, ma sono cose troppo al di sopra delle mie scarse capacità decisionali (mi sono subito buttato sul piatto del giorno: insalata ENORME con pollo al curry). Dolcetti e tartine di svariati tipi (marmellate, nutella) stanno in bella mostra al bancone e sono anch’essi allettanti.

Una particolarità del posto è la presenza di grandi tavoli “sociali” (ma ci sono anche quelli normali) in cui ti siedi e magari poi vicino a te si siede una fotomodella, oppure un muratore, oppure nessuno. Voci incontrollate dicono che è dotato di un giardino pensile molto bello, ma io non ho visto nulla.

E’ un buon posto per pranzare: si esce pieni ma non pesanti. Ed è un posto per tutti: ragazzi, coppie, uomini d’affari, muratori, posti vuoti, e, ipotizzo, fotomodelle (almeno oggi non ce n’erano).



15 Commenti a “La Baguette”

  1. charcoalgrey scrive:

    Via Tomacelli non è per caso la via del negozio della Ferrari? Se è quella ho capito a quale panetteria ti riferivi, quella che c’era prima…adesso non so…è un po’ che non ci passo!

  2. Patrizio scrive:

    si è quella la via! Al lato opposto del marciapiede, e poco più verso via del corso, c’è un negozio con in vetrina roba della Ferrari.

  3. Anduril88 scrive:

    ok..verrò!

  4. Patricia scrive:

    Ma ti pare giusto che io sia a La Spezia e tu mi fai venire fame di Roma…?

    Ahahahahahah…!!! Scherzo…ma mica tanto…! Prima o poi arrivo… un besito…

    🙂

  5. Kinda scrive:

    carino qui.

  6. Talon scrive:

    tocca che ci torno, una volta le pain quotidien era tappa fissa…
    Poi boh!

  7. Patrizio scrive:

    patricia: che bel nome!

    talon: poi hai fatto come me e hai cominciato a guardare ds9 e hai smesso con le insalate e sei passata alle patatine?

  8. elena scrive:

    azz!! roma è una delle mie prossime mete… e ora lo è ancor di più!! a me hanno parlato de “la parolaccia”… che mi dici?

  9. Patrizio scrive:

    non ci sono mai stato personalmente, ma tutti dicono che gli insulti che ti prendi a volte escono proprio sinceri e dal cuore, e che per questo motivo qualcuno a volte se la prende (le donne sono un po’ meno soggette). Comunque se vuoi prenderti un po’ di parolacce ti basta farti un giro in metro o sull’autobus e dare una spinta a qualcuno, per lo meno è gratis.

  10. Patsy scrive:

    “la parolaccia”?!? Ma scherzi? Pagare per farsi insultare? Se mi passi 100 euro ti invito a cena a casa mia e te ne canto delle belle!!! 😀
    Tra l’altro sono anche molto pesanti a quanto ho sentito dire ed il ristorante è caro… io lascerei perdere e sceglierei una trattoria a caso a trastevere in cui mangiare bene e al giusto prezzo… 😉

  11. infusodiverbena scrive:

    “La baguette” sta al posto di “le pain quotidien”, l’arredamento è identico, i piatti pure, hanno cambiato solo il nome! Anzi in più hanno aggiunto dove prima c’era il roof garden, “sicilia…ndo”, ristorante che vuole fare il siciliano ma non mi ha convinto del tutto. Vorrei aggiungere a quanto detto da te, che a “la baguette” fanno un cous cous di verdure strepitoso (in caso la prossima volta tu sia ancora a corto di fantasia) ed è buono anche il misto di quiches (torte salate di pasta sfoglia), te ne mettono una fetta di ogni varietà che hanno preparato quel giorno. Da notare che è il posto di Roma tra tutti quelli che ho sperimentato, che fa i croissants più buoni e che assomigliano di più a quelli parigini! Nutelle fatte da loro molto buone, soprattutto quella bianca e pralinè, costano parecchio ma li valgono tutti i soldi; pane alle noci buonissimo. Due consigli: il brunch è un po’ una fregatura, secondo me costa troppo. Se si ordina una colazione continentale, ti portano tanto di quel pane e barattoloni misti di nutelle e marmellate da cui attingere che ci si mangia benissimo in due! Per chi vuole c’è una cosa molto simile in Prati, “le pain à table”, vicino alla Feltrinelli di Viale Giulio Cesare: pane alle noci uguale, croissants, pains au chocolat. Ok, ora smetto.

  12. Patrizio scrive:

    Si una volta avevo l’avevo presa quella roba con tutti i barattoli con nutelle e marmellate ed era veramente troppo per una persona sola.

  13. Manu scrive:

    Mi manca Roma….La parolaccia è uno di quei posti che esiste davvero ma fa talmente tanto commedia alla Lino Banfi anni 70 che credo ci vadano solo turisti e tra l’altro è caro

  14. alvaro scrive:

    Una merdaaaa questo “La Baguette”!!!!!!

  15. elisa scrive:

    ciao a tutti! quanto è vekkio quest’articolo? o.o
    beh comunque ho letto tutti i vostri commenti ed essendo CAMERIERA DELLA BAGUETTE vorrei rispondere ùù
    si mangia bene? lo garantisco, e non perkè m pagano per dirlo, ma semplicemente peerkè mangio più li che a casa mia! ùù
    siamo sempre le PAIN QUOTIDIEN, solo che abbiamo cambbiato marchio e abbiamo AGGIUNTO molte cose sul menu!
    SIAMO CARI? probabile…ma c’è anche da notare che siamo in Centro e da qnto ho imparato questo conta tanto nel nostro mestiere.
    GLI INSULTI? beh guardate, di solito siamo tutti cordiali, a partire dalla responsabile sul bancone (la prima persona che vedete entrando), ma è normale che se ci capita un cliente difficile che ci tratta con sufficienza, perdiamo la pazienza. d’altronde siamo semplici essere umani, diversi da voi per una semplice maglietta e grembiule. Da quando lavoro lì non è mai capitato ke una cameriera o comunque sia uno che lavori da noi abbia insulatato un cliente anche perchè SI RISCHIA IL LICENZIAMENTO!
    VORREI SAPERE CHI DI VOI, CHE SIA GIà VENUTO, ABBIA RICEVUTO QUESTI INSULTI… MAGARI LA MIA TITOLARE NON NE è AL CORRENTE…
    rINGRAZIO COMUNQUE SE AVETE LETTO E SOPRAUTTO CHI HA SCRITTO QUESTO POST, SOPRATUTTO PER I COMPLIMENTI!

Scrivi un commento



» Torna al Blog «




English Translation